La cioccopere di Marco Bianchi

Io sono sempre stata negata con i dolci, un completo disastro, soprattutto perchè dimezzo il burro, lo zucchero e le uova, già vi vedo mentre dite “eh allora te la vai a cercare!” si è vero me la vado a cercare ma a parte il mio vizio di volerci mettere sempre del mio e “rivisitare” praticamente ogni ricetta che provo, nei dolci il discorso è più complesso, io vorrei poter fare una torta senza pensare che mi sto mangiando un panetto di colesterolo, inoltre sono orientata ad eliminare dalla mia alimentazione i derivati di carne e pesce, per cui no uova, no latte e no burro, basilari (pensavo) per le torte, quindi come si fa? Bella domanda!!!
Poi ho “conosciuto” lui Marco Bianchi: ricercatore all’Istituto di Oncologia, appassionato di cucina ormai uno chef a tutti gli effetti,  ha delle fantastiche ricette equilibrate e salutari che io da tempo sperimento con piacere 🙂 oggi vi presento e divulgo con sua approvazione questa fantastica torta!

La potete portare con voi al lavoro, per addolcire le magagne del lunedì o fare un figurone portandola a casa di amici, come ho fatto io ieri sera 🙂 .

Ingredienti per una torta diametro 28 cm

  • 250 gr di farina integrale (io uso quella del negozio biologico)
  • 90 gr di frumina (la polvere magica per non usare il burro!! )
  • 80 gr di farina di mandorle (io trito nel robot le mandorle intere con la buccia )
  • 350 gr di cioccolato fondente al 70% (Variante rispetto alla ricetta originale: tutte le volte che l’ho fatta avevo solo 300 gr di tavolette di cioccolato fondente, così aggiungevo 50 gr di cacao amaro, ma non ne metterei di più)
  • 600 ml di latte di riso (se vi piace potete usare quello di soia, io non ne ho trovato ancora uno alla soia che mi piaccia, quello di riso è buonissimo)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 scatolette di pere sciroppate (ieri ho dovuto usare le pere fresche e siccome non erano molto mature per assicurarmi la morbidezza e l’umidità nella torta le ho fatte sobbollire un po’ in acqua e zucchero)
  • 80 gr di zucchero di canna integrale (quello scuro scuro che profuma di liquirizia per capirci)
  • Variante rispetto alla ricetta originale: 1 cucchiaino di cannella in polvere (potete anche sostituirla con la vaniglia se preferite)
  • carta da forno


1. Prendete le tavolette di cioccolato (ed eventualmente la piccola parte di cacao in polvere), fatele a pezzetti e scioglietele a bagnomaria con circa 150-200 ml di latte di riso, girando frequentemente ma dolcemente per aiutare il cioccolato a sciogliersi… vi farà venire in mente il film Chocolat!

2. Sgocciolate le pere sciroppate e tenete parte dello sciroppo.

3.  In una ciotola capiente mettete la farina integrale, le mandorle tritate piuttosto finemente (o la farina di mandorle) e la frumina, mescolate le tre farine. Aggiungete il lievito, lo zucchero e il restante latte poco alla volta così non si formano i grumi, mescolate il tutto bene.

4. Nel frattempo il cioccolato si sarà sciolto.. spegnete il fuoco e lasciate che si stemperi un po’ poi aggiungetelo all’impasto del punto 3.

5. Accendete il forno a 200°C

6. Prendete la tortiera, foderatela con la carta forno, e versate metà dell’impasto e distribuitevi i pezzetti di pera.
Io la prima volta che l’ho fatta ho voluto lasciare le pere tagliate solo in 4 per lungo e non a pezzetti, per cui ho versato 3/4 dell’impasto (invece di metà) per evitare che il pezzo di pera (più grosso e quindi più pesante) affondasse nell’impasto e li ho distribuiti a raggiera, un po’ come si fa con la torta alle mele. E coprite con il restante impasto.

7. Versate sulla superficie della torta 3-4 cucchiai dello sciroppo di pere che avete tenuto da parte, non abusate, è zuccherato 😉

8. Infornate per 45 min. Trascorso il tempo, spegnete il forno, tenete lo sportello chiuso e lasciatela così altri 10 minuti.

Mangiatela e condividetela con chi amate, rigorosamente fredda come molti dolci sono ottimi il giorno dopo o almeno dopo 8-12 ore.
NB. equilibrio di Calcio / Fosforo / Polifenoli / Potassio

Cioccopera
Annunci

3 pensieri su “La cioccopere di Marco Bianchi

  1. Pingback: Un Aperitivo chiacchieroso | Ricette di cucina verde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...