Le basi: cottura a vapore

Penso sia utile raccogliere degli articoli che diano alcune importanti indicazioni sulla cucita vegetariana, vegana per il miglior apprezzamento degli ingrendienti, delle cotture e degli abbinamenti, iniziamo con una tecnica di cottura che io utilizzo tantissimo: la cottura a vapore!

1. Perfetta per ridurre al minimo la perdita di vitamine e sali minerali degli ortaggi o in generale dei nostri alimenti.

2. Si possono utilizzare delle comuni pentole da cucina, come quelle che usate per fare la pasta, fondamentale è avere il cestello, in acciaio.

3. La cottura a vapore è perfetta per ortaggi quali: cavolfiore, broccoli, carote, patate, zucchine, zucca, finocchi, barbabietole, per le verdure a foglia molti suggeriscono al stufatura, io vado di cottura a vapore anche per gli ortaggi a foglia ma riducendo di molto i tempi, spegnendo il fuoco dopo max 5 minuti e lasciando il coperchio chiuso.

4. Prendete una pentola capiente e aggiungete circa 2 cm di acqua, inserite il cestello che deve sempre stare sollevato rispetto al livello dell’acqua, come coperchio usate quello della pentola così la chiusura sarà perfetta e combaciante.

5. Una volta arrivati ad ebollizione i tempi di cottura sono circa i seguenti:

  •  Patate intere di medie dimensioni, con la buccia: 20 minuti (se le fate a pezzi potete dimezzare i tempi, per verificare la cottura utilizzate un coltello e provate a infilzarle, se entra senza problemi sono cotte)
  • Carote tagliate in 4 parti: 4-5 minuti fate anche qui la prova con il coltello
  • Broccoli o cavolfiore, divisi a cimette: 6-7 minuti, se usate anche il fusto tagliatelo a  rodelle di 2-3 cm e mettetelo per primo sul fondo, essendo al parte più fibrosa deve essere più esposto al flusso del vapore per cuocersi.
  • Zucchine tagliate in 4 parti trasversalmente: 4-5 minuti fate anche qui la prova con il coltello
  • Verdura a foglia: 4-5 minuti

6. L’acqua di cottura non va assolutamente buttata,  potete utilizzarla per bollire la pasta come nella ricetta della pasta ‘o malu tempo. Fatelo solo se avete cotto a vapore delle verdure, perchè nella cottura a vapore di carne o pesce sono i grassi a cadere nell’acqua presente sotto il cestello, in tal caso va buttata mi raccomando! Inoltre potete utilizzarla come base per vellutate e zuppe.

Buon appetito!

CotturaVapore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...