La mia ratatouille al forno

Questo è un piatto che amo, per i profumi, i colori, il sapore e… perchè si fa tutto da solo al forno! Si lo so che il post lo sto scrivendo ad agosto ma visto che sembra più un ottobre inoltrato oltre ad asciugarmi i capelli con il phon (cosa che non facevo MAI d’estate) eccomi ad accendere anche il forno!

La cottura al forno oltre ad essere pratica intensifica i sapori dei cibi, in questo caso delle nostre colorate verdure stagionali. Io la ratatouille la porto in tavola insieme al pane fatto in casa il giorno prima (troverete presto anche la ricetta per la Pasta Madre e per fare il pane) e a dell’insalata, oppure come contorno con delle polpette vegane fatte con i legumi e/o il tofu.

Iniziamo con un mantra: la materia prima deve essere di qualità, quindi prendete verdure locali, preferibilmente biologiche meglio ancora se del vostro orto. Io per questa ricetta ho comprato una delle cassettine del GAS presso l’azienda Local Italy del punto vendita di Rosà per chi fosse di zona la consiglio vivamente, prodotti locali e biologici.

Ingredienti per una bella pirofila di Ratatouille:

  • Cipolle, 1 – 2
  • Peperone, 1 – 2
  • Zucchine, 3
  • Melanzana, 1
  • Pomodorini
  • Aglio 2-3 spicchi
  • Timo
  • Alloro
  • Origano
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe

1. Forno a 190° . Pirofila e un filo d’olio sul fondo.

2. Lavate tutte le verdure e iniziate a tagliarle a pezzettoni di circa 3-4 cm iniziando seguendo l’ordine degli ingredienti quindi: cipolle, peperone, zucchine, melanzana.

3 I pomodorini tagliateli solo a metà e per il momento teneteli da parte.

4. Ora pulite l’aglio e tagliatelo in 2, infilatelo tra le verdure, versate 4-5 cucchiai di olio sulle verdure, sale grosso e pepe macinato e origano (anche il timo se lo avete secco e sbriciolato) date una mescolata in modo da mischiare il tutto. Ora infilate tra le verdure le foglie di alloro e i rametti di timo, in modo che infondano tutto il loro profumo.

5. Disponete sopra i pomodorini tagliati a metà. (O ancora meglio disponeteli su una teglia con carta forno al piano inferiore, così l’acqua di cottura non bagnerà le altre verdure, a fine cottura unite i pomodorini alle verdure e mescolate delicatamente).

6. Infornare per 1 ora anche 1 ora e mezza, mescolando 2-3 volte – fatela dalle 19.00 di sera o nel weekend quando l’energia costa meno 😉 – la potete servire tiepida o fredda, con un filo d’olio a crudo.

Capirete che la ratatouille è pronta quando in casa ci sarà un buonissimo profumo, le verdure saranno tenere e scure in alcuni punti e i pomodori caramellati. 

Ratatouille

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...